IN PRIMO PIANO

Pet Word incontri informativi

Pet word Un ciclo di incontri per saperne di più sui nostri animali domestici L'arrivo di un cucciolo di cane in famiglia è sempre un momento di festa, ma richiede anche nuove responsabilità e consapevolezza della diversità animale. ...
Continua..
WWF libera cardellino tenuto illegalmente in gabbia

WWF libera cardellino tenuto illegalmente in gabbia L’uccellino era stato catturato e illecitamente detenuto presso l’ufficio dei custodi del cimitero comunale. Adesso è stata avviata un’indagine penale, poiché il cardellino è ...
Continua..
A Milano inaugurata la nuova area cani

Inaugurata la nuova area cani di P.le Accursio seMiniAmo è il progetto di Corporate Social Responsibility, ideato dall’agenzia di comunicazioneZack Goodmanin collaborazione con ilComune di Milano, che attraverso la partnership con la ...
Continua..
Chiusa con enorme successo la prima edizione di Pets In The City

Grande successo per Pets In The City il nuovo evento per tutti gli amanti dei pet! La manifestazione è stata accolta con entusiasmo da chi possiede "pet” o chi vorrebbe adottarli,in un contesto piacevole e ricco di proposte coinvolgenti. T ...
Continua..
Poldo, cane maltrattato e percosso, diventa mascotte di QuattroZampeinFiera

Il cagnolino, maltrattato e incatenato per quattro anni, è stato salvato dalla ‘Leidaa Como e provincia’ (Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente). Ca’ Zampa ha subito deciso di prenderlo in cura e porre fine alle sue sofferenze. Pold ...
Continua..
PURINA E "PETS IN THE CITY” PER CONTRIBUIRE A MIGLIORARE LA VITA DEI PET E DI CHI LI AMA

Milano Pets in the City 4 - 6 ottobre 2019 PURINA E "PETS IN THE CITY” PER CONTRIBUIRE A MIGLIORARE LA VITA DEI PET E DI CHI LI AMA  In occasione della manifestazione fieristica, Purina presenta attività educative e ludiche per sensibiliz ...
Continua..

Il calore nel cane:

i problemi e come gestirli

 

 

 

Quello del calore è un periodo molto particolare

per il nostro migliore amico.

A seconda che si tratti di un maschio o di una femmina,

si riscontrano differenze nel tempo di insorgenza,

nel comportamento del cane e di conseguenza anche nella gestione da parte del proprietario.

A cura della Dott.ssa Federica Micanti - Medico Veterinario

Nella femmina, di solito si manifesta a partire dai quattro-dodici mesi d’età, col sopraggiungere di perdite ematiche (un po’ come nella donna) in coincidenza con l’inizio della maturità sessuale. Nel maschio, avviene invece a partire dai sette mesi d’età circa.

 

Gravidanze? No, grazie

Nella femmina, il calore si ripete più o meno ogni sei mesi, anche se ci sono soggetti che lo manifestano ogni quattro oppure ogni dodici mesi. Per quanto riguarda la gestione, nel caso della femmina si presenterà il problema delle perdite ematiche, soprattutto se questa vive in casa con il proprietario. A questo inconveniente si può porre rimedio usando gli appositi slip (sì, esistono anche "per loro”). Tuttavia bisogna sempre tener presente che una volta terminate le perdite ematiche, che perdurano per 7-15 giorni, inizia il periodo in cui la femmina è recettiva e si può accoppiare. Anche se questo periodo è breve, è necessario organizzarsi e tenere la nostra amica possibilmente in un luogo chiuso, per evitare "incursioni” da parte dei maschi della zona e possibili gravidanze indesiderate.


Una volta terminate le perdite ematiche, inizia il periodo in cui la femmina accetta il maschio e si può accoppiare.


Rivalità

Per quanto riguarda il maschio la gestione è un po’ più semplice, anche se il calore non si manifesta in periodi definiti dell’anno come nella femmina. Bisogna tener presente che nel caso il maschio senta una femmina in calore si possono verificare fughe, diminuzione dell’appetito, abbattimento, comparsa di rivalità con altri maschi presenti sul territorio ecc. In generale, se non c’è l’intenzione di far riprodurre il soggetto, nel caso della femmina sarebbe consigliabile la sterilizzazione, sia per renderne più semplice la gestione sia per evitare future malattie anche piuttosto gravi, come tumori mammari oppure patologie dell’apparato riproduttivo. Per quanto riguarda il maschio, invece, andrebbe valutato singolarmente ogni caso.

 

Di solito, se si verifica la pseudogravidanza dopo un calore, può accadere che l’evento si ripeta anche dopo l’estro successivo, magari con sintomatologia più eclatante.


La falsa gravidanza

Dopo la fine del calore c’è la possibilità che la femmina possa attraversare un periodo altrettanto delicato e problematico: la "falsa gravidanza”, chiamata anche "pseudogravidanza” o "gravidanza isterica”, una particolare condizione provocata dall’aumento in circolo dell’ormone prolattina, responsabile dell’avvio e del mantenimento della lattazione. La cagna presenta tutti o alcuni segni della gravidanza, ovviamente in assenza di concepimento. La manifestazione clinica più evidente è l’aumento di volume delle mammelle, fino all’instaurarsi di una vera e propria lattazione. Le femmine sono alla ricerca di un luogo dove appartarsi, tendono a scavare quasi dovessero costruire un nido per i piccoli, prendono dei giochi e li portano alla cuccia quasi fossero dei cuccioli, oppure manifestano atteggiamenti materni nei confronti di altri animali. Alcune mangiano meno, diventano irrequiete, vomitano. Alcuni proprietari riferiscono addirittura di notare nel proprio animale una profonda tristezza.

 

Trattamento ad hoc

Se non è presente una sintomatologia eclatante e soprattutto se non si è instaurata una lattazione, per fronteggiare una "falsa gravidanza” non è necessaria una terapia. La condizione infatti si risolve da sé con il progredire del ciclo. Se invece le mammelle appaiono turgide di latte si rende obbligatorio un trattamento farmacologico per bocca e uno locale con impacchi di acqua fredda o ghiaccio. Questo perché la presenza continua di latte potrebbe causare delle pericolose infiammazioni (mastiti). I farmaci reperibili in commercio per far regredire la lattazione sono rappresentati da gocce o compresse da somministrare per sei o sette giorni consecutivi. In caso di frequenti recidive, oppure di una sintomatologia eclatante, la scelta migliore è optare per un intervento di sterilizzazione della femmina, da fare una volta scomparsi tutti i segni della "falsa gravidanza”.


Ti potrebbe interessare anche:


Gentile lettore, puoi richiedere gratuitamente una copia della nostra rivista PET FAMILY.
Bastano pochi click per entrare nel mondo PET FAMILY!


In questa sezione troverai PET FAMILY news in formato digitale, PRONTA DA LEGGERE!


Puoi inserire annunci sul mondo PET e trovare quello che stavi cercando, come ad esempio un nuovo amico!