IN PRIMO PIANO

Pet Word incontri informativi

Pet word Un ciclo di incontri per saperne di più sui nostri animali domestici L'arrivo di un cucciolo di cane in famiglia è sempre un momento di festa, ma richiede anche nuove responsabilità e consapevolezza della diversità animale. ...
Continua..
WWF libera cardellino tenuto illegalmente in gabbia

WWF libera cardellino tenuto illegalmente in gabbia L’uccellino era stato catturato e illecitamente detenuto presso l’ufficio dei custodi del cimitero comunale. Adesso è stata avviata un’indagine penale, poiché il cardellino è ...
Continua..
A Milano inaugurata la nuova area cani

Inaugurata la nuova area cani di P.le Accursio seMiniAmo è il progetto di Corporate Social Responsibility, ideato dall’agenzia di comunicazioneZack Goodmanin collaborazione con ilComune di Milano, che attraverso la partnership con la ...
Continua..
Chiusa con enorme successo la prima edizione di Pets In The City

Grande successo per Pets In The City il nuovo evento per tutti gli amanti dei pet! La manifestazione è stata accolta con entusiasmo da chi possiede "pet” o chi vorrebbe adottarli,in un contesto piacevole e ricco di proposte coinvolgenti. T ...
Continua..
Poldo, cane maltrattato e percosso, diventa mascotte di QuattroZampeinFiera

Il cagnolino, maltrattato e incatenato per quattro anni, è stato salvato dalla ‘Leidaa Como e provincia’ (Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente). Ca’ Zampa ha subito deciso di prenderlo in cura e porre fine alle sue sofferenze. Pold ...
Continua..
PURINA E "PETS IN THE CITY” PER CONTRIBUIRE A MIGLIORARE LA VITA DEI PET E DI CHI LI AMA

Milano Pets in the City 4 - 6 ottobre 2019 PURINA E "PETS IN THE CITY” PER CONTRIBUIRE A MIGLIORARE LA VITA DEI PET E DI CHI LI AMA  In occasione della manifestazione fieristica, Purina presenta attività educative e ludiche per sensibiliz ...
Continua..
Prendere un cavallo o un asinello…
cosa c'è da sapere?
Se avete la fortuna di vivere in campagna e di avere del terreno a disposizione, potrebbe capitarvi di voler acquistare un cosiddetto "equino da compagnia”, da accogliere a casa vostra.
A cura del Dott. Andrea M. Brignolo Medico Veterinario
La detenzione privata di questi animali è però un po' più complessa di quella dei tradizionali pet, non solo per ovvie questioni logistiche, ma anche etologiche e legislative. Anche a casa nostra, infatti, siamo considerati come "detentori” alla stregua di un allevatore o di un professionista dell'equitazione.
Esigenze specifiche
Vediamo di approfondire l'argomento per non creare problemi agli animali e a noi stessi. Per prima cosa è opportuno conoscere le esigenze fisiologiche ed etologiche degli equidi, con le dovute differenze tra cavalli e asini. Sono entrambi animali sociali e, soprattutto in mancanza dell'opportunità di relazionarci molto con loro, andrebbero sempre presi in coppia, anche mista, evitando soggetti maschi interi. Le caprette, spesso usate in questi casi, sono certamente meglio di nulla, ma rappresentano per loro quanto un orsetto di peluche per i nostri bambini: molto meglio un compagno vero.
Ricovero
Per i nostri amici sono necessari spazi in cui si possano muovere liberamente e dove andrebbero tenuti per la maggior parte del tempo. I terreni devono essere prevalentemente in piano per i cavalli, anche moderatamente ripidi per gli asini ed è necessario prevedere un ricovero chiuso almeno su tre lati come richiedono i Servizi veterinari che devono tenere conto di norme e Linee Guida prima di autorizzarvi. Attenzione che queste indicazioni non equivalgono ad una autorizzazione edilizia che va sempre richiesta al Comune per qualunque installazione anche apparentemente provvisoria e "leggera”. I recinti devono essere robusti (soprattutto per gli asini!) e l'ambiente privo di pericoli, buche, od oggetti o superfici che possono ferirli.
Come nutrirli
Gli equini sono erbivori monogastrici ed hanno la necessità fisiologica di mangiare per la maggior parte del tempo (in natura fino a 15 ore al giorno). Devono quindi avere accesso a fieno o erba od essere nutriti frequentemente. Altri alimenti devono essere somministrati con moderazione, inoltre l'asino ha la necessità di una dieta più sobria e ricca di fibra. L'acqua deve sempre pulita e disponibile in grande quantità. Per questo ed altri aspetti gestionali specifici trovate un veterinario esperto in equini che vi darà tutte le indicazioni organizzative e profilattiche necessarie.
Legislazione
Il possesso di Equidi, anche solo di uno, è disciplinato da una serie di leggi che il proprietario è tenuto a conoscere. È necessario rivolgersi ai Servizi Veterinari dell'Asl per ottenere, dopo un sopralluogo e prima di portare gli animali, un codice stalla. Inoltre, ogni equino superiore a 6 mesi d’età, deve essere dotato di un documento di identificazione, con scheda segnaletica o comunque segnalamento corrispondente, ed essere registrato nella banca dati equidi (Anagrafe). Attenzione a quando acquisterete un cavallo o un asinello che sia dotato di questo documento ufficiale sul quale, tra l'altro, deve essere trascritto necessariamente l'esito di un esame a cui vengono sottoposti tutti gli equidi superiori a 1 anno che devono essere movimentati (il cd Coggins Test valido 1 o 3 anni a seconda della Regione di provenienza). Dato che gli equini vengono anche allevati per il consumo umano (Equidi DPA -Tab.1), sul libretto è necessario trascrivere se si vogliono escludere "definitivamente” da questa possibilità (Equidi NON-DPA-Tab.2).
Movimentazione
Ultimo onere  sarà quello di dotarsi del Registro di "Carico e Scarico" degli Equini (spesso è fornito dagli stessi Servizi Veterinari), per annotare eventuali introduzione o cessione di altri soggetti e di un Registro dei Trattamenti farmacologici in caso di equini DPA. Quando si acquista o si cede un equide è necessario, come nel caso di una automobile, effettuare il passaggio di proprietà presso l'Associazione Provinciale Allevatori o presso l'eventuale Ente che gestisce l'Anagrafe di una determinata razza. Per la movimentazione è sempre necessario compilare un documento di accompagnamento e destinazione chiamato Modello 4. Molti di questi registri e moduli sono oggi disponibili in formato elettronico. Altri dettagli potranno essere richiesti ai Servizi Veterinari competenti, ricordando che le normative cambiano negli anni.
Sempre all’erta
Gli equini hanno esigenze un po' particolari, inoltre segnalano le condizioni di malessere fisico o psichico in maniera spesso non evidente ed intuitiva. Vigilate quindi sempre sulle condizioni dei vostri amici: con un po' di esperienza e con l'aiuto di persone competenti, col tempo sarete in grado di occuparvi di loro nel modo migliore e godervi appieno la loro compagnia.

Ti potrebbe interessare anche:


Gentile lettore, puoi richiedere gratuitamente una copia della nostra rivista PET FAMILY.
Bastano pochi click per entrare nel mondo PET FAMILY!


In questa sezione troverai PET FAMILY news in formato digitale, PRONTA DA LEGGERE!


Puoi inserire annunci sul mondo PET e trovare quello che stavi cercando, come ad esempio un nuovo amico!