Il Boa constrictor constrictor è un serpente molto grande anche se le sue dimensioni non sono così eccezionali se paragonate a quelle di altri "giganti” costrittori come il Pitone reticolato e il Pitone burmese. Esso può raggiungere lunghezze che arrivano fino a quattro metri, anche se lo sviluppo di tali dimensioni è legato all’habitat e alla disponibilità di cibo. La specie presenta un dimorfismo sessuale pronunciato, con femmine più grandi e più lunghe dei maschi. A dimostrazione di ciò, la taglia media della femmina adulta va dai 2,1 ai 3 metri mentre per i maschi si ferma tra gli 1,8 e i 2,4 metri. Il corpo di questo serpente è molto pesante, infatti le specie più ponderose possono sfiorare i 30 chili di peso, anche se alcune sottospecie vedono soggetti anche di 45 chili.


Colori variabili

La colorazione di questi serpenti è molto variabile e dipendente dall’habitat, tuttavia il colore di fondo, che funge da base, può essere marrone, grigio o crema, con screziature marroni o marrone-rossiccio, che diventano più pronunciate man mano che ci si avvicina alla coda. È questa caratteristica che fa sì che il Boa constrictor constrictor sia conosciuto anche come "Boa dalla coda rossa”, dato che le screziature in questa sottospecie sono molto più pronunciate rispetto a tutte le altre sottospecie di Boa constrictor.

 

Le femmine adulte di boa sono più grandi dei maschi e facilmente superano i tre metri di lunghezza. Ciò accade spesso nel caso di soggetti cresciuti in cattività, che possono raggiungere e superare perfino i quattro metri.

 

Variopinto

Oltre ad essere molto bello a vedersi, il gioco di colori creato dalle squame di questi splendidi animali è anche funzionale alla loro sopravvivenza perché permette loro di mimetizzarsi nell’ambiente circostante, sia esso una giungla tropicale, una foresta o un altro scenario naturale. I Boa constrictor hanno il capo a forma di freccia con striature molto caratteristiche e distintive della specie: una corre dorsalmente dal muso alla base della testa, le altre corrono dal muso agli occhi e quindi verso la mandibola.


Labbra scottanti

I Boa constrictor possono percepire il calore tramite delle speciali cellule nelle loro labbra, anche se a loro mancano le fosse labiali che di solito circondano queste cellule e che si vedono in altri boidi. Questi serpenti hanno due polmoni ma solo il destro, più grande, è funzionale e si è evoluto adattandosi alla loro forma allungata.

 

 

I colori del boa sono un eccellente "camouflage” che permette una perfetta mimetizzazione in natura. Tuttavia alcuni soggetti presentano delle anomalie della pigmentazione come l’albinismo.
Questi animali in natura sono rari mentre in cattività vengono ricercati e allevati per il loro aspetto esotico e affascinante.

 

Cittadino del mondo

Adatto a vivere in una grande varietà di ambienti, il Boa constrictor preferisce stabilirsi nelle foreste pluviali. Eccellente nuotatore, non è raro scorgerlo in prossimità di fiumi e corsi d’acqua. Spesso poi arriva a occupare le tane di mammiferi di piccole e medie dimensioni, dove trova cibo e riparo da possibili predatori.

 

Solitari

I Boa constrictor sono animali solitari che non cercano la compagnia di altri serpenti della stessa specie se non nel periodo dell’accoppiamento. Di abitudini notturne, a volte possono uscire allo scoperto anche di giorno, soprattutto quando le temperature si fanno troppo rigide durante la notte. In quanto serpenti semi-arboricoli, non è raro che i giovani Boa si arrampichino su alberi e arbusti, tuttavia quando diventano adulti e più pesanti, le loro abitudini tendono a diventare più terrestri.

 

l Boa constrictor prospera in una grande varietà di ambienti, dalle foreste pluviali alle aree semi-desertiche, tuttavia esso preferisce le grandi foreste tropicali a causa delle migliori condizioni di temperatura e umidità, della maggiore presenza di prede e delle numerose possibilità di trovare rifugio dai predatori.


Carne e pelle

Questi splendidi animali sono molto apprezzati dagli erpetofili che li accolgono nelle loro case come veri e propri pet. Per questo sono stati a lungo catturati anche in natura e oggi allevati in cattività e immessi in commercio.Purtroppo, i Boa constrictor sono stati sfruttati per la loro carne e la pelle pregiata e non è raro trovare tuttora questi prodotti in alcuni dei paesi del mondo dove essi sono maggiormente diffusi. 


Gentile lettore, puoi richiedere gratuitamente una copia della nostra rivista PET FAMILY.
Bastano pochi click per entrare nel mondo PET FAMILY!


In questa sezione troverai PET FAMILY news in formato digitale, PRONTA DA LEGGERE!


Puoi inserire annunci sul mondo PET e trovare quello che stavi cercando, come ad esempio un nuovo amico!